martedì 29 novembre 2011

Stoccafisso alla brace

Stoccafisso alla Brace


Lo stoccafisso (o stocco in alcune zone dell'Italia meridionale) è merluzzo artico norvegese (Gadus morhua) conservato per essiccazione. La tecnica è tuttavia adatta anche per altre specie di pesce dalle carni bianche.
L'origine del nome deriva probabilmente dalla cittadina norvegese di Stokke. Secondo alcuni però potrebbe derivare dal norvegese stokkfisk oppure dall'olandese antico stocvisch, ovvero "pesce a bastone", secondo altri dall'inglese stockfish, ovvero "pesce da stoccaggio" (scorta, approvvigionamento); altri ancora sostengono che pure il termine inglese sia mutuato dall'olandese antico, con lo stesso significato di "pesce bastone".


 Gli ingredienti 
per 4 persone

  • 600 gr di stocco
  • 4 pomodori per salsa
  • peperoncino contuso Tec-Al
  • Olio extravergine d'oliva
  • prezzemolo
  • sale q.b

Difficoltà: Minima     Preparazione: 5'   Cottura: 15'-20'    Vino consigliato: "Contessa Entellina Bianco"


Preparazione: Accendere la brace e una volta giunta a temperatura, posizionare sulla graticola i pomodori interi che faremo arrostire per qualche minuto; dopodichè scenderli, spellarli, metterli in un recipiente e schiacciarli con una forchetta fino a creare una salsetta.
Adagiare sulla graticola lo stocco a pezzi, preferibilmente la parte posteriore (della coda) dove la carne è più consistente, fino a cottura, circa 15-20 minuti (dipende dall'intensità del fuoco).
Una volta cotto, aiutandosi con un coltello togliere lo strato di pelle e tagliare il tutto a pezzi, che uniremo alla salsetta.
Condire quindi con peperoncino, sale e olio extra vergine d'oliva; cospargere il tutto con qualche foglia di prezzemolo.
Non vi resta che impiattare e...Buon Appetito



Con questa ricetta partecipo al contest



Nessun commento:

Posta un commento